ORIZZONTI ALFABETICI

Di Fabio Garuti

Lo studio della Alfabetica, intendendosi per essa ovviamente anche fonetica, grafica, sintassi ed etimologia, sebbene complesso e variegato, consente di approfondire filoni di ricerca altrimenti impensabili. Sembra un concetto elementare, quasi banale, eppure è bene parlarne per rendersi fattivamente conto di come e di quanto così non sia affatto. Vediamo il perché, in estrema sintesi e facendo qualche esempio:

  1. Lingue parlate: senza il raffronto incrociato tra i vari “filoni-alfabetici” sopra evidenziati, è impossibile comprenderne l’evoluzione, da allora fino ad oggi. Mi spiego meglio: una Lingua può avere oggi assunto connotazioni molto particolari, in virtù di secoli, o addirittura millenni, di contatti e relazioni con altri Popoli, ma, è impossibile che abbia perso ogni aggancio con la Lingua parlata, per l’appunto, originariamente. Tra Lingua Sarda Antica e Lingue Gaeliche, tanto per fare un esempio, lo sviluppo linguistico successivo ha portato alle molte differenze che oggi possiamo constatare, ma, (operando come ho scritto), troveremo SEMPRE un collegamento, estremamente evidente. I tratti originari non scompaiono mai, dimostrando così una vetustà non comparabile, soprattutto da un punto di vista grafico e fonetico, con tutte le altre Lingue successive, sia Nord-Europee che Mediterraneo-Orientali, e susseguente ai contatti che, tra tali due Territori, si svilupparono in epoca ben pre-Celtica, ossia ben prima di 6.000 anni fa, come tante volte abbiamo approfondito.
  2. Analizzando le iscrizioni su pietra di molti manufatti Sardi (vergati ovviamente in Antico Alfabeto Sardo), ho reperito, tra i tanti altri, due gruppi letterali molto interessanti, per le prospettive che offrono: -TALL- e –LOG- (o –LONG-). Ebbene, tali gruppi letterali, sebbene oggi utilizzati in maniera differente, conservano comunque una comune matrice tra Lingua Sarda e Lingue Gaeliche. La “resa” e l’utilizzo concreto dei significati ci risulterà molto utile per comprendere la valenza e l’utilizzo di tali straordinari manufatti su cui tali gruppi letterali sono stati trascritti, o meglio, incisi.
  3. Il fatto che iscrizioni in Antico Alfabeto Sardo siano state da me personalmente reperite anche, ad esempio, su blocchi in pietra facenti parte di Strade o Vie di comunicazione da sempre attribuite agli antichi Romani, presuppone una ulteriore ed approfondita analisi su datazioni e paternità urbanistico-edilizie. Per lo meno, (non Vi pare?), dato che assistiamo ad uno sfalsamento di qualche migliaio di anni, apparentemente incomprensibile, tanto per dirne una.
  4. I Cavalieri Teutonici, facenti parte di un Ordine molto simile a quello dei Cavalieri Templari, e presenti in Sardegna all’inizio del Tredicesimo secolo, conoscevano perfettamente l’Antico Alfabeto Sardo. Simboli grafici, peraltro abilmente mimetizzati, lo confermano, dimostrando così le profonde conoscenze storiche e linguistiche di costoro. Anche in questo caso le conseguenze, a livello storico, sono cospicue.
    Come avete potuto notare da questi semplici cenni, filoni di analisi e di ricerca estremamente variegati, ma da approfondire, cosa che ovviamente faremo insieme. Proprio lo studio di queste discipline rappresenta il momento chiave di un nuovo modo, finalmente e realmente multidisciplinare e multi-territoriale, di concepire la ricerca alfabetica e storica. Diversamente è impossibile operare in maniera esauriente, dato che il “localismo”, ossia la analisi mirata ad un solo territorio od a parte di esso, o ad una sola branca di ricerca, non riesce più a spiegare la miriade di parallelismi alfabetico-storici riscontrabili tra Territori tanto distanti quanto inequivocabilmente, per l’appunto, collegati tra loro.
    Vostro, Fabio.
Tratto da:
L’invenzione dell’Alfabeto nella Antica Civiltà Sarda, (Ben prima del 4.000 avanti Cristo la creazione dell’Antico Alfabeto Sardo e della Alfabetica Mediterranea e Nord Europea)
Logo Beith v5Associazione B.E.I.T.H. 2017 

 

Annunci

One thought on “ORIZZONTI ALFABETICI”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...